Skip to main content

Il 20 maggio scorso si è tenuta la prima prova della seconda edizione del Trofeo Gabriele Gentile. Il Trofeo, intitolato al nostro compianto amico, socio e membro del direttivo prematuramente scomparso, è diventato ormai un appuntamento classico del nostro Club.

Gli appassionati si sono ritrovati di buon mattino presso il kartodromo di Sant’Egidio alla Vibrata, circuito molto tecnico e ed adatto anche alle automobili nonostante la ridotta lunghezza del tracciato, per misurarsi con le proprie abilità alla guida delle loro rombanti automobili.

Molti i modelli Porsche rappresentati a sottolinearne l’evoluzione nel tempo: dalla 924 alla recentissima 997 Gt3 3.8, passando per le 911 2.7 Carrera, 3.0 SC Gr. 3, 964, 993, 996.

La formula è rimasta fedele a quella ormai collaudata: due manches da cinque giri ciascuna per ogni concorrente e classifica finale calcolata in base al minor scarto tra due giri consecutivi. Vietato ogni tipo di cronometro. Per aspirare alla vittoria non servono doti velocistiche ma essere quanto più regolari possibile e possedere tanta sensibilità.

E di sensibilità i nostri adepti sembrano averne parecchia perché, a dispetto dell’assenza di cronometri a bordo, molti concorrenti hanno dimostrato di saper contenere lo scarto tra i giri in pochi centesimi di secondo.

La vittoria della prima prova 2012, quasi a sugellare un immaginario passaggio di consegne tra generazioni, è andata a Giacomo Gentile, figlio del compianto Gabriele, che alla guida di una 964 coupé ha fermato i cronometri su di un scarto di appena 7 centesimi di secondo.

Buon secondo Leo Franchi, al volante della sua GT3 RS 3.8, e altrettanto buon terzo Fabio Cardellini, nell’occasione alla guida di una 993 coupé, con uno scarto rispettivamente di 9 e 11 centesimi di secondo.

Concluso l’evento sportivo i partecipanti si sono trasferiti in un noto Ristorante sul lungomare di Giulianova per ritemprarsi con un ottimo menù a base di specialità marinare e per la meritata premiazione.

Connect with Porsche Club Abruzzo e Molise